Cart 0

RIEQUILIBRIO BIOENERGETICO

 

Be - don't try to become

Sii - non cercare di diventare

[Osho]

frequency-copy.jpg

RIEQUILIBRIO DEL CAMPO ENERGETICO
 

Accompagnare e sostenere le persone sulla via del ritrovare, recuperare e migliorare il proprio equilibrio, la propria capacità di fronteggiare momenti e accadimenti particolarmente intensi, la cosiddetta resilienza.

Riequilibrio del Campo Energetico

Nel Riequilibrio del Campo Energetico si agisce con sensibilità ed armonia sugli strati di energia componenti l'aura.
E' un metodo con il quale si va a lavorare sui blocchi emotivi ed energetici che sono memorizzati nella nostra Aura: Il capo energetico che ci avvolge/contenite/costituisce.
Il campo aurico di ciascuno di noi, nella zona intorno al corpo fisico, reca le tracce di molte esperienze dolorose non risolte: recenti, antiche e antichissime; questo “offuscamento” del nostro corpo energetico, frutto della paura e della perdita di consapevolezza della nostra costante unione con il tutto, si ripercuote sulla nostra percezione della realtà e può condizionarci pesantemente, rallentando il nostro percorso evolutivo verso la dimensione del cuore e l’integrazione transpersonale.


Tecniche Tradizionali di Riequilibrio Energetico

Il campo energetico umano è in costante relazione di scambio e comunicazione con l'esterno e con i campi energetici delle persone che incontriamo, lo scambio energetico conseguente alla relazione e allo scambio di informazioni può a volte portarci in stati di disequilibrio sottile e il ripristino della nostra centratura ordinaria può essere essenziale per vivere pienamente.


Altre Tecniche di Riequilibro Energetico

Altre tecniche di riequilibrio bioenergetico che pratico, riguardano i cosidetti ritiri energetici e le tecniche di riequilibrio delle connessioni sottili e del sistema informativo del campo morfogenico o campo imformato, includendo vie e linee di trasmissione delle energie e di circolazione e comunicazione delle informazioni tra i diversi piani e dimensioni dell'essere umano, e il mondo c.d. transpersonale.

 

Massaggio Bioenergetico Dolce

Il Massaggio Bioenergetico Dolce, venne ideato da Eva Reich, figlia di Wilhelm Reich viene chiamato anche Massaggio Dolce a Farfalla per la qualità di leggerezza e delicatezza con cui si tocca la pelle del bambino. Non agisce sui muscoli, ma sulla pelle provocando una sensazione gradevole di distensione e di calore. Favorisce la libera pulsazione attraverso la quale madre e bambino dialogano uniti in un unico bio-sistema. L’energia tra loro fluisce, pulsa e insieme possono vivere questa profonda esperienza dell’ “ardere e fluire” (E. Reich).
Esso è dunque un massaggio neo-natale ma evolvendo la tecnica anche er gli adulti lo porta ad essere un massaggio ideale per i suoi effetti sul sistema nervoso centrale (corteccia cerebrale) e sul sistema neurovegetativo (nelle sue due polarità: vago e simpatico) che regola tutto ciò che è involontario: respirazione, circolazione, digestione ed emozioni. L'obiettivo del massaggio bioenergetico dolce è quello di ripristinare il ritmo vitale.

lE dimensioni dell’essere umano